039.8901530 info@cesvor.com

Informativa per visitatori su qualità, sicurezza, salute e benessere presso Cesvor

Informativa qualità, sicurezza, salute e benessere presso Cesvor

Per visitatori. Include la prima informativa per stagisti, tirocinanti e nuovi consulenti

Rev. al 30/12/2019

 

Sei il benvenuto/la benvenuta presso la sede di Cesvor.

Dal momento che per Cesvor la sicurezza è una priorità assoluta, vogliamo assicurarci che vi sia la preparazione a eventuali emergenze, nonché la capacità di prevenire infortuni. In questo documento trovi anche alcune informazioni su altri rischi, sulla gestione della qualità, del GDPR.

Indice dell’informativa:

  1. Sistema di Qualità
  2. Protezione dei dati personali (GDPR) e organizzativi
  3. Consigli generali per la sicurezza
  4.  Scivolamento e inciampo
  5. Trasporti e sicurezza
  6. Gestione emergenze sanitarie
  7. In caso di incendio
  8. In caso di terremoto
  9. In caso di attacco terroristico
  10. Rischio stress
  11. Consigli per lavorare al Computer
  12. Ultime raccomandazioni per stagisti, tirocinanti e consulenti
  13. Test

 

Qualità

Presso Cesvor è presente un sistema qualità secondo la norma ISO 9001:2015. Per ogni apprezzamento o reclamo puoi rivolgerti alla Direzione di Cesvor presso il sito www.cesvor.com o di persona. Il sistema è autocertificato, e ogni anno riceve almeno un audit da seconda parte.

Sono benvenuti suggerimenti di miglioramento. Se vuoi sapere di più sul sistema qualità e sicurezza rivolgiti alla Direzione di Cesvor.

Protezione dei dati personali (GDPR) e organizzativi

Per Cesvor la tutela dei dati personali è una priorità. Ogni dato personale viene trattato secondo il regolamento europeo GDPR. 

Alla pagina https://www.cesvor.com/privacy-policy-di-cesvor/ puoi vedere la nostra politica per la privacy e i link alle informative GDPR di Cesvor più rilevanti.

Oltre ai dati personali, Cesvor ha procedure per tutelare i dati delle organizzazioni (dati, sistemi, informazioni, organigrammi, ecc.). Se vuoi sapere di più sui nostri sistemi di protezione dati rivolgiti alla Direzione di Cesvor.

…e veniamo alla sicurezza. Alcuni consigli generali per la sicurezza e salute

  • se è la prima volta che visiti la sede di Cesvor osserva la struttura del fabbricato, identifica le vie di fuga; in caso di dubbi chiedi
  • riporta al tuo riferimento presso Cesvor ogni situazione che ti sembra pericolosa, o suggerimenti per il miglioramento di questo safety briefing

Negli ambienti per riunione, gli infortuni più frequenti capitano per scivolamento e inciampo

  • Evita di far passare cavi (es. computer) o di lasciare borse o altri oggetti in luoghi di passaggio
  • Mentre cammini evita di guardare il cellulare, di leggere
  • Tieniti al corrimano per le scale, evita in ogni caso di avere le due mani in tasca
  • Per lo scivolamento su liquidi fai attenzione:
    • Alla zona dei bagni
    • Vicino a punti di ristoro (caffè, bevande)
    • In caso di pioggia vicino alle entrate
    • In zone esterne specialmente se piove o è presente ghiaccio, fango, neve

Raggiungi Cesvor in sicurezza, e torna a casa in sicurezza. Molti infortuni avvengono nei trasporti

La sede di Cesvor presso il Centro Colleoni di Agrate Brianza non è facilmente raggiungibile tramite mezzi pubblici. E’ però presente parcheggio a sufficienza.

  • Se utilizzerai mezzi pubblici e camminerai, i momenti più critici sono la salita e la discesa da mezzi, le scale, l’attraversamento della strada
  • Se guiderai, fermo restando il rispetto di tutte le regole, prima di partire identifica alcune buone abitudini su cui vuoi concentrarti (es. tieni la distanza di sicurezza; tieni il cellulare fuori dalla portata per evitare di essere distratto/a; ecc.)
  • Se il percorso non ti è chiaro e non hai un navigatore, prendi informazioni in anticipo; in ogni caso imposta il navigatore prima di partire
  • Oggi moltissimi incidenti avvengono per distrazione dovuta all’uso di cellulari alla guida, assicurati di non mettere a rischio la tua o altrui incolumità

La fretta è una pessima compagna di viaggio. Se hai fretta, valuta come prima opzione se puoi informare chi ti attende che potresti arrivare un po’ in ritardo, ciò potrebbe risolvere il senso di fretta.

Raddoppia le tue attenzioni in caso di maltempo o visibilità ridotta.

Gestione delle emergenze sanitarie

CHIAMATA DEI SOCCORSI

La chiamata dei soccorsi deve essere fatta direttamente al Numero Unico per le Emergenze 112.

• comporre il numero telefonico 112;

• rispondere con maggior calma e razionalità possibile alle domande poste dall’operatore del centralino e del Pronto Soccorso;

• fornire il proprio recapito telefonico;

• spiegare l’accaduto (malore, incidente…);

• indicare dove è accaduto (Palazzo Cassiopea 3, Centro Direzionale Colleoni, Via Paracelso 26, 20864 – Agrate Brianza MB)

• indicare quante persone sono coinvolte;

• comunicare le condizioni della persona coinvolta: risponde, respira, sanguina, ha dolore…;

• comunicare particolari situazioni: bambino piccolo, donna in gravidanza, persona con malattie conosciute (cardiopatie, asma, diabete, epilessia, etc.).

Sono inoltre importanti i seguenti aspetti:

• la conversazione va svolta con voce chiara e debbono essere fornite tutte le notizie richieste dall’operatore che ha il compito di analizzarle;

• a fine conversazione accertarsi che il ricevitore sia stato rimesso a posto, per permettere di essere richiamati se necessario;

• per lo stesso motivo lasciare libero il telefono utilizzato per chiamare i soccorsi: si potrebbe essere contattati in qualsiasi momento dalla Centrale Operativa per ulteriori chiarimenti o istruzioni.

INFORMAZIONE SULL’ACCADUTO

Dopo aver chiamato i soccorsi deve essere fatta una comunicazione alle torrette di controllo del proprio lotto (vedi sotto) riferendo:

  • Nome azienda: CESVOR
  • Recapito telefonico: 0398901530 oppure cellulare da cui si sta chiamando
  • Edificio: CASSIOPEA
  • Scala: 3
  • Piano: 1
  • Descrizione emergenza.

Contattare la torretta B7. Le torrette sono presidiate dalle 8 alle 18 dal lunedì al venerdì:

  • torretta A7 tel. 039 6056423;
  • torretta B7 tel. 039 652330.

Qualora la torretta di riferimento non dovesse rispondere per assenza momentanea dell’addetto, contattare l’altra torretta.

Soltanto in caso d’emergenza incendio al di fuori dell’orario di presidio delle torrette si deve premere il pulsante dall’allarme ubicato nello sbarco ascensori.In questo modo l’allarme giunge, via ponte radio, al servizio remoto che rintraccia la guardia di turno presente nel centro.Successivamente la guardia di turno attiva le procedure previste.

In caso di incendio

PREALLARME

Verificarsi di un fenomeno che possa presagire un incendio come, ad esempio:

  • presenza odore di bruciato;
  • presenza di fumo in piccole quantità e/o fiammelle;
  • surriscaldamento attrezzature;
  • altri eventi diversi dal normale e che possono destare sospetto (comprese telefonate minatorie e/o allarmi bomba).

Questi eventi circoscritti devono essere segnalati telefonicamente alla torretta di controllo.

Contattare la torretta B7, e solo in caso di non risposta contattare la torretta A7. Le torrette sono presidiate dalle 8 alle 18 dal lunedì al venerdì:

  • torretta A7 tel. 039 6056423
  • torretta B7 tel. 039 652330.

La torretta quando riceve la segnalazione si tiene in allerta e incarica la guardia di fare un’ispezione sul posto.

ALLARME

Verificarsi di un fenomeno già di per sé grave, come ad esempio:

  • fumo in quantità copiose;
  • incendio già in fase avanzata;
  • incendio di auto nell’autorimessa;
  • incendio di impianti e locali tecnici.
  • preallarme non risolto.

Questi eventi provocano l’attivazione dei rilevatori automatici (presenti nei locali tecnici in copertura e negli archivi al piano interrato) pertanto sono segnalati istantaneamente senza necessità di ulteriori comunicazioni.

In caso di allarme all’interno dell’unità immobiliare, gli occupanti devono premere il pulsante manuale d’allarme ubicato nello sbarco ascensori.

In caso di evacuazione cessare immediatamente ogni attività, non utilizzare gli ascensori, e recarsi ordinatamente presso il luogo di raccolta esterno (ubicato sul retro del palazzo, consultare le piante a disposizione al piano).

In caso di allarme viene attivata l’apposita segnalazione ottica e acustica. 

 

In caso di terremoto

COSA FARE

Durante il sisma occorre:

  • Allontanarsi dalle vetrate (serramenti esterni ed interni);
  • Allontanarsi dagli armadi/scaffali ed altri oggetti che potrebbero cadere;
  • Posizionarsi negli angoli dei locali;
  • Non scendere o salire le scale;
  • Non prendere gli ascensori;
  • Non tentare di evacuare i locali e/o l’edificio.

Finito il sisma:

  • Soltanto quando la scossa sismica è terminata evacuare i locali e/o l’edificio seguendo la normale procedura per l’evacuazione incendio
  • Se i punti di ritrovo sono troppo vicini dall’edificio oppure su solette in cemento armato e/o manufatti in altro materiale è consigliabile allontanarsiprecauzionalmente
  • Il personale di vigilanza e/o manutenzione procederà ad un controllo esterno sommario mediante la verifica della facciata (serramenti, vetri, parti pericolanti, ecc.)Come per l’evacuazione, anche l’ordine di rientro sarà gestito dalle singole aziende, e nel caso di Cesvor viene dato a voce.

COSA NON FARE

NON prendere iniziative di salvataggio, soccorso e spegnimento d’incendi senza le abilitazioni necessarie.

In caso di attacco terroristico

In caso di attacco terroristico viene normalmente suggerito di:

  • Allontanarsi se possibile, cercando di evitare di essere troppo visibili
  • Nell’allontanarsi, avvisare del pericolo eventuali persone che si stiano avvicinando alla zona
  • Se non ci si può allontanare, cercare di rimanere nascosti, silenziare la suoneria del cellulare
  • Dare l’allarme al numero unico di emergenza 112
  • Se sopraggiungono le forze dell’ordine, evitare di correre verso di esse, e in ogni caso dare evidenza al fatto di non essere armati

 

Un rischio spesso presente nei meeting e negli incontri di business è lo stress

Se senti stress o fatica eccessivi, fai una pausa, o chiedi una pausa

Prova a concentrarti ogni tanto sulla tua respirazione e sullo stato di contrazione dei muscoli, influenzandoli positivamente. Se lo stress deriva dalle relazioni, parlane in modo assertivo, ascolta gli altri per comprenderli ma tieni conto delle tue esigenze e punti di vista

 

Se utilizzi a lungo un computer fisso o portatile

Guarda ogni tanto un punto lontano (ti fa bene agli occhi); ogni due ore in ogni caso cambia attività o prendi una pausa

Trova una posizione che eviti tensioni muscolari, posture non adatte o affaticamento visivo; se hai dubbi chiedi al tuo contatto presso Cesvor e riceverai assistenza

 

Se sei una persona che dovrà fare uno stage o tirocinio presso Cesvor, oppure un consulente di Cesvor in fase di prima qualificazione o di periodico ripasso…

In tal caso sarai chiamato a seguire una più approfondita formazione e informazione sulla gestione dei rischi (caso di stagista o tirocinante) oppure a conoscere meglio i sistemi di qualità e sicurezza attivi presso Cesvor (caso di consulenti).

Nel frattempo prendi visione delle indicazioni sopra riportate.

Se sei una lavoratrice e sei in stage/tirocinio tieni presente che un eventuale stato di gravidanza va comunicato al Datore di Lavoro con tempestività per evitare l’esposizione a rischi specifici di quella condizione.

Cesvor ha implementato tutte le misure del Decreto Legislativo 81/08 in merito alla sicurezza e salute. Se vuoi prendere visione del DVR parlane con la Direzione.

I rischi presenti che possono riguardarti nelle attività di lavoro sono i seguenti:

  • presenza di impianti elettrici e macchine da ufficio
  • presenza di impianti di riscaldamento o condizionamento
  • lavoro al videoterminale
  • stress lavoro-correlato
  • attività a contatto con il pubblico
  • altri rischi presso le aziende clienti
  • emergenze sanitarie
  • emergenze con evacuazione (incendio, terremoto, ecc.)
  • lavoratrici in gravidanza
  • rischi derivanti da differenze di genere, di età, di provenienza, di disabilità

Per ciascuno di questi rischi sono in essere misure di prevenzione o protezione.

 

Per verificare di avere compreso le cose più importanti

puoi valutare di intraprendere il breve test a questo link

 (il test non è obbligatorio ma è consigliato)

 

Agrate Brianza, 29/12/2019

La Direzione

Carlo Bisio