039.8901530 info@cesvor.com

Codice etico di Cesvor

Codice etico di Cesvor

Rev. 04 del 29/12/2019

 

La Direzione di Cesvor ritiene che una delle finalità principali del mondo del lavoro si quella di affermare e realizzare valori etici.

I valori che Cesvor considera fondamentali e che tende fattivamente a realizzare nella propria opera sono i seguenti:

 

Sicurezza e benessere

Sicurezza, salute e benessere nelle organizzazioni e negli ambienti di vita, lo sviluppo di una cultura di sicurezza

Responsabilità sociale e sostenibilità

Il presidio e il miglioramento continuo dei principi contenuti nella norma ISO26000, fra cui in modo particolare: trasparenza, comportamenti etici, l’ottemperanza alle leggi, il rispetto dei diritti umani, nonché un’attenzione alla sostenibilità

Sviluppo

Sviluppo delle persone, dei gruppi e delle organizzazioni: sviluppo delle competenze, del benessere, delle risorse a disposizione (empowerment, resilienza)

Creatività

Ricercare l’innovazione, coltivare le idee, dedicare risorse alla ricerca e allo sviluppo, evitare gli eccessi di standardizzazione

Tab. 1 – I valori etici fondamentali di Cesvor

 

I valori sopra descritti si devono declinare nell’eccellenza operativa secondo uno spirito di miglioramento continuo.

La Direzione, i consulenti e i collaboratori di Cesvor a ogni titolo si attengono nel proprio operato alle seguenti direttive deontologiche e alle norme adottate da eventuali albi o associazioni di appartenenza. Rispettano inoltre i seguenti principi.  

  1. La loro mission organizzativa è volta a generare valore attraverso azioni di sviluppo delle potenzialità personali, organizzative e territoriali, finalizzate al benessere realizzando, attraverso la propria opera, progetti e risultati ispirati ai valori culturali ed alla politica di Cesvor.
  2. Non sono considerati accettabili comportamenti di corruzione (avvenuta o tentata), di violenza (anche verbale, a sfondo sessuale o meno), di discriminazione (in base al genere, all’età, al paese di provenienza o alla cultura, ecc.).
  3. È considerato un dovere aggiornare ed accrescere le proprie conoscenze sul proprio dominio professionale al fine di proporre ai clienti un servizio eccellente. In conseguenza di ciò, impiegano metodologie delle quali sono in grado di indicare le fonti ed i riferimenti scientifici, e non suscitano, nelle attese del cliente e/o utente, aspettative infondate.
  4. È priorità assoluta il rispetto della dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia delle organizzazioni, dei gruppi e delle persone a cui rivolgono il proprio servizio.
  5. Se coinvolti in prestazioni professionali su richiesta di un committente diverso dal destinatario finale della prestazione stessa, sono tenuti a chiarire con le parti in causa la natura e le finalità dell’intervento. In presenza di conflitti di interesse tra il destinatario finale e l’organizzazione di appartenenza di quest’ultimo, si attengono ad una visione scientifica dei fatti senza prendere posizione esplicita fra le parti; ove richiesto dalla natura dell’intervento, esplicitano alle parti i termini delle proprie responsabilità e il proprio punto di vista, con chiarezza e pacatezza.
  6. Sono strettamente tenuti alla riservatezza ed al segreto professionale ove richiesto. Sono a conoscenza degli obblighi relativi al GDPR derivanti dal loro ruolo e vi si attengono.
  7. Nella fase iniziale del rapporto professionale forniscono ai soggetti coinvolti, siano essi utenti o committenti, informazioni adeguate e comprensibili circa le proprie prestazioni, le finalità e le modalità delle stesse. Operano in modo che chi ne ha diritto possa esprimere un consenso informato.
  8. Tutta la gestione dell’attività presso il cliente deve essere improntata alla fiducia, integrità riservatezza e discrezione. Nello specifico poi dovrà essere fatto ogni sforzo per mettere le persone a proprio agio ed in possibilità di esprimere liberamente la propria opinione valorizzandone i contributi.
  9. Il consulente e il collaboratore di Cesvor a ogni titolo si impegna a non intraprendere iniziative individuali a carattere professionale o commerciale chiaramente in conflitto con gli interessi di Cesvor, e a evitare la divulgazione di informazioni riservate e la dispersione del Know how proprio di Cesvor.

La Direzione di Cesvor ritiene che la sicurezza, la salute e il benessere delle persone che lavorano per Cesvor a ogni titolo sia della massima importanza. A tal fine:

  • Fa rientrare la sicurezza, la salute e il benessere anche dei collaboratori e consulenti esterni fra i propri valori fondamentali.
  • Adotta una politica per la sicurezza e il benessere e la realizza attraverso un sistema di sicurezza in ottemperanza alle leggi, alle migliori prassi, e all’avanguardia.
  • Include nel sistema per la sicurezza e il benessere prassi per la prevenzione e la gestione di episodi di violenza e di molestie.
  • Include nel sistema per la sicurezza e il benessere prassi per la gestione delle diversità conformemente alle migliori prassi.

Il presente Codice Etico verrà divulgato internamente e esternamente all’organizzazione, e verrà rivisto ogni due anni.

 

Milano, 29/12/2019

La Direzione

Carlo Bisio