800 59 24 20 info@cesvor.com

Uno strumento per il bilancio delle competenze

Come valutare le competenze trasversali e tecnico-professionali

Come investire al meglio le nostre abilità lavorative: il Bilancio delle Competenze

U

CONOSCI TE STESSO? SAI DI COSA SEI CAPACE?

Con Bilancio delle Competenze facciamo riferimento ad un percorso di progettazione professionale volto ad analizzare le caratteristiche personali dei lavoratori. Questo bilancio viene consigliato alle persone che non hanno ancora un obiettivo personale definito, o il cui obiettivo professionale sembra, secondo il loro punto di vista, impossibile.

Il bilancio delle competenze rappresenta un percorso di valutazione della situazione attuale e potenziale del lavoratore; importante è l’ottenimento di un progetto personale di sviluppo professionale della persona. Durante il bilancio delle competenze viene effettuata, con l’aiuto di un professionista, un’autovalutazione critica del lavoratore al fine di definire un obiettivo professionale reale, concreto e comunicabile. Questa analisi è un’importante occasione per ripercorrere e valorizzare le proprie esperienze professionali e di vita e per chiarire quali siano i propri obiettivi lavorativi.

Le principale caratteristiche personali analizzate sono:

  • Motivazione: espressione dei motivi che inducono un lavoratore a compere una determinata meta. Ogni atto compiuto senza motivazione rischia portare al fallimento
  • Capacità personali: abilità che fanno parte di una persona ottenute con lo studio e l’esperienza
  • Interessi: interessamento da parte di una persona verso un determinato settore o capacità lavorativa rispetto ad altri
  • Valori individuali: principi ed ideale sui quali l’individuo regola la scelta del proprio comportamento
  • Modalità di lavoro: per esempio il rapporto di lavoro, l’orario, lavoro a distanza…
  • Stile personale: lo stile lavorativo di ognuno di noi, diverso per ogni individuo
  • Punti di forza: qualità personali che portano ad eccellere in termini di performance ed efficienza sul lavoro
  • Punti deboli: criticità individuali, difetti e limiti in ambito lavorativo

Complessivamente, tutte queste competenze personali hanno una forte interazione con l’ambiente professionale in cui il lavoratore opera. È di fondamentale importanza ricordare che l’ambiente lavorativo ha caratteristiche fisiche e umane che, cambiando, possono rendere molto diverso un identico profilo professionale

In seguito all’analisi personale, viene redatto un progetto professionale per identificare:

  1. Obiettivo professionale: il lavoro o il settore in cui la persona vorrebbe lavorare
  2. Piano d’azione: azioni necessarie per raggiungere l’obiettivo professionale

Le caratteristiche personali tenute in considerazione nel bilancio delle competenze sono le dimensioni importanti per le scelte professionali e per un buon inserimento lavorativo.

IL RUOLO DEL LAVORATORE

Il ruolo del lavoratore nel bilancio delle sue competenze è di fondamentale importanza, il quale sarà in seguito capace di:

 

  • Ricostruire, analizzare e valutare la propria storia formativa e lavorativa
  • Riconoscere e valorizzare le proprie competenze e risorse
  • Individuare i propri punti di forza e gli elementi da sviluppare ulteriormente
  • Elaborare un progetto di sviluppo professionale congruente e realistico
  • Mettere a punto un piano di azione per un’eventuale ricerca arriva di obiettivi lavorativi ottimali

Il caso aziendale

 

Settore: Commercio

Dipendenti: 800

Tipo intervento: Valutazione delle competenze trasversali e tecnico-professionali dei partecipanti

Metodologie: Analisi delle competenze percepite, Intervista comportamentale

Risultati: Definizione dei punti di forza e di debolezza circa le competenze trasversali e tecnico-professionali

 

IL CONTESTO E L'ESIGENZA

L’obiettivo del progetto era quello di ottenere, per ciascun partecipante, un report contenente indicazioni di sviluppo, basato su prove valide e attendibili, attraverso:

  • una approfondita conoscenza del curriculum, delle motivazioni, delle aspettative e desideri di sviluppo;
  • l’individuazione di punti di forza e aree di miglioramento percepite nelle competenze trasversali;
  • l’individuazione della percezione di alcuni punti di forza e aree di miglioramento percepite nelle competenze tecnico-specialistiche;
  • la conoscenza dei valori professionali.

L'INTERVENTO

Fra le aree prese in considerazione, alla luce degli obiettivi dichiarati:

  • Competenze trasversali
  • Competenze tecnico professionali
  • Area professionale: valori professionali, motivazioni, aspettative e desideri di sviluppo.

Strumenti utilizzati

Cesvor ha messo a punto, sulla base delle migliori prassi e della letteratura specialistica, uno strumento di valutazione delle competenze (Competences Analisys Interview – CAI©).

È uno strumento suddiviso in due parti: analisi delle competenze percepite e intervista comportamentale. In questo modo si integrano un’autopercezione della competenza ed una raccolta circa aspetti più oggettivi collegati alle competenze possedute.

La parte sull’autopercezione si è strutturata nelle seguenti parti principali:

  • la scelta, all’interno di una batteria di competenze comportamentali, sinteticamente descritte, di quelle che rappresentano punti di eccellenza e punti di criticità della persona;
  • alla persona viene richiesto di elencare la presenza ed il livello di possesso di alcune competenze tecnico/specialistiche che la contraddistinguono. È poi possibile individuare quelle competenze che la persona non possiede e che desidera sviluppare in futuro;
  • posizionamento del ruolo della persona all’interno di una margherita di relazioni da lei individuata. Per ognuna delle relazioni la persona deve selezionare alcune competenze (scegliendole dalle liste precedenti) che le permettono di soddisfare al meglio le aspettive e le esigenze altrui.

La seconda parte di intervista è stata strutturata su:

  • l’individuazione di episodi critici nella vita professionale del soggetto intervistato, e nell’esame congiunto – da parte del soggetto e del consulente – circa le competenze che sono state esibite in tale situazione.

L’intervista si chiude con un’esplorazione circa i desideri ed i bisogni di sviluppo alla luce delle considerazioni fatte.

I RISULTATI

Il progetto ha permesso ai partecipanti di scoprire i propri punti di forza e debolezza circa le competenze trasversali e tecnico-professioni utili per responsabilizzare le persone verso il proprio sviluppo, stimolare la l’auto-analisi e la consapevolezza delle proprie capacità.

I NOSTRI SERVIZI